Regolamento Campionato del Club su selvaggina e Campionato del Club su quaglie

"Campionato del Club" - Challange Carlo Zironi

 
Il Pointer Club d'Italia con l'obbiettivo di consentire una più estesa aggregazione tra i Soci e le diverse rappresentante distribuite sul territorio e al tempo stesso favorire un confronto tecnico tra i soggetti che provengono da differenti aree geografiche indice annualmente una manifestazione denominata Campionato del Club.
L'organizzazione della prova, nella nota di caccia su selvaggina naturale (CACIT) si svolgerà in due giornate con due prove distinte entrambe con CAC ed è riservata ai conduttori Soci del Pointer Club d’Italia.
  
  •  di diritto, tutti i soggetti che hanno ottenuto, a partire dal campionato dell'anno precedente  una qualsiasi qualifica in prove speciali organizzate dal Club o dalle sue rappresentanze (Trofei Regionali, Rassegne femmine,  ecc) condotti da soci.
  • ogni area di rappresentanza può comunque iscrivere, se non dispone di un numero minimo di dieci pointers precedentemente qualificati e sino al raggiungimento di tale numero, soggetti indicati dal Coordinatore di area che avrà cura di selezionarli direttamente o tramite suo delegato, anche questi condotti da soci del Club.
Il titolo di Campione del Club, per l'anno di svolgimento, viene assegnato al soggetto che avrà il punteggio più altro nella sommatoria dei due giorni di prove, ma che abbia conseguito almeno un Eccellente in prova e che abbia ottenuto almeno la qualifica di MB nel Raduno della manifestazione stessa.
Verrà inoltre premiata la Rappresentanza che abbia qualificato in numero minimo di due soggetti e abbia conseguito il maggior punteggio in prova e la qualifica di almeno MB nel raduno espositivo.

In caso di pari punteggio e pari qualifica morfologica (Conseguita nel Raduno del Campionato del Club stesso)  il titolo di Campione del Club viene assegnato al soggetto femmina, in caso di ulteriore parità al più giovane. Stesso criterio per l’assegnazione
del Trofeo Rappresentanze.



"Campionato del Club su quaglie " 

 

Il Pointer Club d’Italia,  con l’obbiettivo di consentire una più estesa aggregazione tra i Soci e le diverse aree di rappresentanze distribuite sul territorio e al tempo stesso per favorire un confronto tecnico fra i soggetti di differenti aree geografiche, promuove il Campionato del Club su quaglie liberate.

L’organizzazione della prova, con la nota del concorso della gara attitudinale , si svolgerà in una sola giornata ed è riservata ai conduttori e ai proprietari Soci del Pointer Club d’Italia in regola col tesseramento dell’anno corrente.

Il Giudice o i Giudici della manifestazione sono approvati dal Pointer Club d’Italia.

Avranno diritto a parteciparvi le rappresentative Regionali che possono iscrivere, a cura del Coordinatore Regionale, cinque soggetti.

Qualora una rappresentativa avesse un numero superiore di soggetti che avessero ottenuto almeno la qualifica di molto buono in prove attitudinali o classiche nel periodo intercorrente fra la manifestazione dell’anno precedente e quella fissata per l’anno in corso, possono iscriverli tutti.

Per quel che concerne la prima edizione, tutti i soggetti che hanno ottenuto le qualifiche di cui sopra dal 1° gennaio dell’anno precedente ( dal 01/01/2019).

Saranno premiati:

I primi tre soggetti classificati e le prime tre rappresentative regionali,  in base alla tabella punti del Pointer Club d’Italia.

 

"CAMPIONE SPECIALE" 

(miglior pointer nelle prove speciali di caccia su selvaggina naturale)

 

Ha come obbiettivo l’incentivazione e valorizzazione dei soggetti nelle prove speciali di caccia.

Il Pointer Club d’Italia attribuisce un Trofeo annuale col quale intende segnalare i migliori tre soggetti  che abbiano conseguito il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite nelle suddette prove, secondo la tabella punti adottata dal Pointer Club d’Italia.

Il miglior soggetto (previa verifica del riporto) accederà di diritto alla rappresentativa al Campionato Europeo di caccia a selvatico abbattuto dell’anno.

Il Trofeo decorrerà dal giorno successivo al Campionato Europeo di caccia  dell’anno precedente al giorno della selezione dell’anno in corso.

- le qualifiche valide sono esclusivamente quelle ottenute in prove speciali di caccia su selvaggina naturale autorizzate dal Pointer Club.

 

- per l’assegnazione del trofeo è necessario che il soggetto abbia ottenuto almeno due qualifiche di almeno MB rilasciate da giudici diversi in raduni di razza o expo speciali.

 

- in caso di pari punteggio il trofeo viene assegnato al soggetto che abbia ottenuto la miglior qualifica morfologica, in caso di nuova parità al più giovane.




Regolamenti delle manifestazioni e dei trofei del Pointer Club

Tabelle punti adottate dal Pointer Club d'Italia

PROVA
punti
CAC CACIT
15
CAC RIS CACIT o RIS CAC CACIT (anche 2a riserva)
14
ECC CAC
12
ECC RIS CAC (anche 2a riserva)
11
1° ECC
8
ECC
7
MB
4
B
1
CQN
3

EXPO
punti
CAC CACIB
15
CAC RIS CACIB
14
ECC CAC
12
ECC RIS CAC
11
1° ECC
8
ECC
7
MB
4
B
1


 

Trofei delle Rappresentanze

 
- Sono organizzati e sostenuti economicamente dalle Rappresentanze del Pointer Club sul territorio, a livello regionale o interregionale.
La richiesta dei Trofei deve essere comunicata alla Segreteria del Club entro il 31/12 dell’anno precedente la sua programmazione
 
- il trofeo consiste in una serie di prove (minimo in numero di 2) nella nota della caccia su selvaggina naturale.
Una delle prove può essere effettuata su selvatico abbattuto.
Il Club raccomanda ai comitati organizzatori di prestare scrupolosa attenzione alla qualità della selvaggina disponibile e si riserva comunque di valutare ogni richiesta e di rilasciare il nulla osta.
 
- il trofeo viene assegnato al soggetto che, avendo partecipato a più della metà delle prove (ad entrambe se le prove sono due), abbia ottenuto il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite di cui almeno un ECC, secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia
 
- per l’attribuzione del trofeo è necessario che il soggetto abbia ottenuto, prima della conclusione dello stesso, almeno una qualifica morfologica di almeno MB in raduno di razza organizzato dal Club o in expo speciale di razza
 
 

- in caso di pari punteggio il trofeo viene assegnato al soggetto femmina, in caso di ulteriore parità al più giovane



 
Trofeo Foemina  
 
- Con l’obbiettivo di incentivare l’utilizzazione delle femmine e la loro presentazione in concorsi il Pointer Club attribuisce un trofeo annuale che intende segnalare le migliori tre femmine  di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia  che abbiano conseguito il maggior punteggio, legato alle qualifiche, secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia;
 
- condizione per l’assegnazione del trofeo è che i soggetti siano stati presentati in prova ed esposizione ad almeno un Raduno o speciale di razza nell’arco dell’anno;
 
- le qualifiche valide sono esclusivamente quelle ottenute in prove speciali su selvaggina naturale autorizzate dal Pointer Club, sia in classe libera che OAKS
 
- sono inoltre utilizzabili i punteggi ottenuti in prove libere e OAKS di caccia a starne (o pernici) inserite nel trofeo Starnista DOC, nelle prove specialistiche a beccacce organizzate dal club o inserite nel Trofeo Gramignani, su selvaggina di montagna organizzate dal Club o inserite nelle prove italiane del trofeo Saladini Pilastri, in prove a beccaccini organizzate in Italia.
 
- per l’assegnazione del trofeo è necessario che la femmina abbia ottenuto due qualifiche di almeno MB rilasciate da giudici diversi in raduni di razza o expo speciali.
 
- in caso di pari punteggio il trofeo viene assegnato al soggetto più giovane

 
Rassegna Femmine e Trofeo Giancarlo Franciosi
 
Il Pointer Club sostiene questa manifestazione promuovendo la sua realizzazione e organizzazione,  sul territorio nazionale e con auspicabile alternanza, in collaborazione con le Rappresentanze territoriali e con gruppi cinofili locali.
La manifestazione comprende prova di lavoro 
Il Giudice o i Giudici della manifestazione sono approvati dal Pointer Club.
 
- La prova di lavoro nella nota di caccia su selvaggina naturale deve offrire garanzia di selvaggina di assoluta selvatichezza.
In giornate successive vengono realizzate due prove speciali per femmine (OAKS) e nella seconda giornata, quando le disponibilità organizzative lo consentono, una prova libera con Cacit.
 
- Il titolo di vincitrice della Rassegna femmine TROFEO GIANCARLO FRANCIOSI viene attribuito al soggetto che abbia ottenuto la qualifica e classifica in prova sia nel concorso riservato alle femmine (Oaks) che in quella in libera  ed abbia conseguito in carriera almeno un MB in Raduno o Speciale di razza in expo , 
 
- Il punteggio di qualifica verrà attribuito secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia; in caso di parità sarà preferita la miglior qualifica conseguita  nella esposizione , in ulteriore parità alla più giovane.

 


Trofeo dei Monti     
Consiste in una serie di prove, speciali di razza, nella nota di caccia su selvaggina tipica alpina, composte da speciali di razza -organizzate dalle Rappresentanze periferiche in collaborazione con Gruppi Cinofili- e dalle prove del Trofeo Saladini Pilastri.
 
- il trofeo viene assegnato annualmente al soggetto maschio e femmina di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia  che avrà conseguito il miglior punteggio, secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia, avendo conseguito un ECC in prova speciale di Tipica Alpina e un MB in prova del Saladini, oppure almeno un ECC in prova del Saladini.
 
- il soggetto vincitore dovrà già aver conseguito una qualifica di MB in Raduno o Speciale di razza;

- in caso di parità verrà assegnato al soggetto femmina, ulteriore parità al più giovane 


 

Trofeo Coppaloni

E’ attribuito annualmente al soggetto maschio e femmina di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia  che, in prove a beccaccini svolte in Italia, abbia ottenuto, nell’arco temporale autunno-primavera, il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite (di cui almeno un ECC), secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia


 

 
Trofeo Savino Pedrazzoli

E’ attribuito annualmente al soggetto maschio e femmina di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia  che, in prove a beccacce organizzate dal Pointer Club o inserite nel trofeo Gramignani, abbia ottenuto, nell’arco temporale autunno-primavera, il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite (di cui almeno un ECC), secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia.


 

Trofeo Mario Marchesi

E’ attribuito annualmente al pointer maschio di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia  di età inferiore ai 30 mesi che, in concorsi a Grande cerca, tanto in prove giovani che libere, abbia ottenuto il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite (di cui almeno un ECC), secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia.


Trofeo Ezio Grassi

 

E’ attribuito annualmente alla pointer femmina di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia   che, in concorsi a Grande cerca, tanto in prove speciali per femmine (OAKS) che in prove libere, abbia ottenuto il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite (di cui almeno un ECC), secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia.


 

Trofeo Carlo Zironi

E’ attribuito annualmente al soggetto maschio e femmina di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia   che, in concorsi a Grande cerca, tanto in prove speciali che in prove miste, abbia ottenuto il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite (di cui almeno un ECC), secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia.


 

 

 

Trofeo Michele Iazzetta

E’ attribuito annualmente al soggetto di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia   che, in concorsi Classiche a quaglie, abbia ottenuto il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite (di cui almeno un ECC), secondo la tabella punti adottata dal pointer Club d’Italia.



Trofeo Solaro

Per il pointer maschio e femmina di allevamento Italiano e di proprietà  di un socio del Pointer Club d'Italia  che abbia conseguito il maggior punteggio della tabella del pointer Club , nelle Esposizioni  riconosciute dal club (speciali o raduni) e nelle manifestazioni Internazionali ( Expo Europea o Mondiale), 

Invitiamo i Soci che dispongono di risultati a far pervenire al Club la fotocopia dei libretti delle qualifiche ottenute dai loro soggetti indirizzando a
 




Trofeo Allevamento

 
Viene assegnato ogni anno al socio allevatore che documenta con fotocopia dei libretti di lavoro i risultati ottenuti da soggetti nati dal suo allevamento ancorché non di sua proprietà.
 
- Il trofeo viene attribuito ai primi tre allevatori classificati che, con un numero di minimo 5 soggetti, hanno conseguito il maggior punteggio, legato alle qualifiche conseguite, secondo la tabella punteggi allegata e che hanno presentato almeno tre soggetti diversi in Raduni o speciali di razza nell’arco dell’anno
 
- Sono utilizzabili le qualifiche ottenute in qualsiasi prova riconosciuta dall’Enci in Italia o dall’Enci organizzata all’estero, tutte le prove a Grande cerca, tutte le prove specialistiche (beccacce, beccaccini, selvaggina di montagna) anche organizzate all’estero.
Tutti i punteggi delle qualifiche ottenute in prova sono cumulabili.
 
- Delle qualifiche ottenute in esposizione verrà considerata unicamente la più elevata.
 
Tabella punti per i Trofei del Pointer Club d'Italia
 
PROVA
punti
EXPO
punti
ECC CAC CACIT
15
ECC CAC CACIB
15
ECC CAC RIS CACIT o RIS CAC CACIT (anche 2a riserva)
14
ECC CAC RIS CACIB  
 14
ECC CAC
12
ECC CAC
12
ECC RIS CAC (anche 2a riserva)
11
ECC RIS CAC
11
1° ECC
8
1° ECC
8
ECC
7
ECC
7
MB
4
MB
4
B
1
B
1
CQN
3