Archivio
«gennaio 2020»
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Pointer Club d'Italia News

6° POINTER SHOW - Campo Felice

  • 10 luglio 2010
  • Number of views: 2636
  • 0 Commenti

IL POINTER  SHOW

 

Dopo l’interruzione di Roccaraso la manifestazione è tornata a Campo Felice con gran sollievo per tutti in quanto segno che il peggio è passato per gli abruzzesi che da subito hanno dato prova di coraggio e forza morale nel saper fronteggiare la difficilissima situazione creata dal noto sisma.

Il 10 e 11 luglio nella meravigliosa piana abruzzese si sono ritrovati i pointermen italiani per il “Pointer Show” che, oramai, è diventato un momento importante per ritrovarsi ed ammirare i pointers che si sono distinti nelle varie prove di caccia.
Nonostante il nuovo consiglio direttivo del Pointer Club d’Italia abbia avuto poco tempo per organizzare la manifestazione tutto è andato per il meglio ed allevatori, proprietari, dresseur hanno avuto la soddisfazione di vedere presentati i loro beniamini ad un pubblico di appassionati attenti  e competenti.

Ha aperto la manifestazione il Presidente Enzo Casiraghi il quale dopo i saluti di rito ha lasciato il microfono ad Ivo Geminiani per il commento del 

“Gran Trofeo Scuderie <st1:metricconverter w:st="on" productid="2009”">2009” 

un premio riservato ai dresseurs ed assegnato sulla base dei punteggi conseguiti dai pointers da loro condotti nell’anno di riferimento. Per la terza volta consecutiva se lo è aggiudicato Stefano Girandola il quale ha presentato nelle prove di grande cerca ben tredici pointers. Stefano è un professionista serio e competente che da oramai tempo ha operato una scelta: quella di non correre con i cani della grande cerca anche le prove classiche a quaglie. Una scelta non condivisa da tutti coloro che non hanno la possibilità di seguire il carrozzone della grande cerca, proprietari compresi, ma che da un punto di vista cino-tecnico condivido in pieno se solo penso cosa dovrebbe essere una “vera” prova classica a quaglie. 
Distaccato di cento punti è giunto secondo il bravissimo Ernesto Pezzotta anch’egli presente solo in grande cerca con dieci pointers. Da pochi anni ha lasciato la caccia pratica e la caccia starne ma ha saputo subito imporsi anche in quella prova che tutti, forse troppo romanticamente, definiscono la più bella. 
Al terzo posto è salito Angelo Testa con otto pointers presentati in grande cerca e classiche a quaglie. Se c’è una cosa da rimproverare ad Angelo è l’aria triste che sempre l’accompagna sui campi di tutta Europa. Qualità e pazienza non gli difettano ed è uno dei dresseurs più apprezzati in campo internazionale.

Nel Gran Trofeo della Caccia a starne l’ha fatta da padrone Luigi Maggiolo che ancora una volta si è confermato la migliore frusta della caccia. Ragazzo educato non solo sa come trattare i triallers ma riesce a mantenere buoni rapporti un po’ con tutti.
Segue il bravissimo Giovanni (Gianni) Pioppi il quale anno dopo anno sta scalando le classifiche. Serio, competente, con l’occhio lungo che vede ciò che altri non riescono a cogliere in un cane giovane sta attrezzando con discrezione il furgone per salire sul gradino più alto, magari già il prossimo anno.
Al terzo posto il veterano Giuliano Ferrari dresseur di grande esperienza e capacità che riesce sempre ad essere tra i migliori.

E’ seguita poi la passerella dei giovani puledri, cioè dei pointers che hanno partecipato al Derby 2010 (vedi) per ognuno dei quali è stata letta una scheda di presentazione.

Infine il noto allevatore e neo consigliere del Club Sivio Marelli ha presentato, quale selezionatore, la squadra del Campionato Europeo Pointers (vedi) di grande cerca vinto nella categoria femmine dalla Gilda del Sargiadae condotta da Girandola e di proprietà del dott. Claudio Macchiavelli; nella categoria maschi, invece, l’Italia ha visto classificare, non senza un velo di polemica, quale vice campione Flock del Vertematese, condotto da Pezzotta e di proprietà di Enrico Mazzetta.

 

 

 

Subito dopo Giovanbattista Mantegari, nuovo consigliere del Pointer Club d’Italia, ha presentato la squadra partecipante al Campionato d’Europa di caccia starne (vedi)  vinto dal nostro Inno della Cisa condotto da Maggiolo.

Sono stati, inoltre premiati, in collaborazione con <st1:personname w:st="on" productid="la SIS">la SIS, i pointers Gilda del Sargiadae, Flock del Vertematese e Picenum Re per aver contribuito alla vittoria della Coppa Europa (vedi) la cui squadra è composta tradizionalmente da pointers e setter.

Nel pomeriggio di sabato si è svolta una prova classica a quaglie riservata ai migliori dieci pointers e dieci setter. L’ha vinta con il CAC il pointer Picenum Re condotto da Rudy Lombardi e di proprietà di Betti Bucalossi le cui radici cinofile si stanno mostrando molto più forti di quanto in tanti avevano ipotizzato.

La domenica mattina prova di Eccellenza per Pointer a conclusione del Circuito ENCI 2010, 26 pointer al giudizio dei Sig.ri Foutri Yannis (Grecia), Pola Diego, Monaco Oscar e Zurlini Franco. La classifica finale ha visto ancora una volta vincitore Picenum Re di Rudy Lombardi con il CAC, al secondo posto con l' ECC Vasco del Frangio di Angelo Testa e al terzo posto MB Dux del Sargiadae di Severino Traina.

All’ ora di pranzo i pointermen hanno gustato gli arrosti e le insalate preparate dal Pointer Club molisano in collaborazione con quello campano.

Un arrivederci al prossimo anno sempre più numerosi.

Filippo Rautiis

 

 

 

 

 

    

 



                  La Giuria e il vincitore della prova di Eccellenza  
                      Zurlini, Foutris, Lombardi, Monaco, Pola


 

      Gilda del Sargiadae (Coppa Europa) con il proprietario Macchiavelli e il
                conduttore Girandola premiati dal Presidente ENCI

 

 

 

Stampa
Categorie: altri Eventi
Valuta questo articolo:
5.0